venerdì 1 gennaio 2016

Echo: design in musica!

Giovanni Tomasini, designer e direttore creativo di Studio7B, presenta il progetto Echo del designer Andrea Faroni.

Classe 1990, Andrea Faroni è un designer molto intraprendente: studia musica fin da ragazzino al conservatorio, si diploma all'artistico e si laurea in Industrial Design.
Musica, Arte e Design! Questi tre importanti sostantivi bastano a riassumere l'attività di Andrea, che conclusi brillantemente gli studi pensa bene di far la gavetta in aziende del calibro della Flos ed a fianco di importanti designer, affinando il suo talento.
Andrea Farono con il progetto Echo
Andrea Faroni con il suo "Echo"
Uno degli ultimi lavori, coerente con la sua filosofia progettuale e di vita è Echo, un formidabile esempio di come “si progetta il suono”; si tratta infatti di un imponente amplificatore per iPhone in preziosa ceramica smaltata.
Le sue conoscenze di musicista e le nozioni tecniche da designer gli hanno permesso di sintetizzare questa sofisticata macchina del suono; mentre la sua sensibilità artistica, di conferigli una forma bella e sinuosa.  Il risultato è un delizioso connubio per vista e udito.
Echo - Andrea Faroni
Echo - Design by Andrea Faroni
Ma come funziona? Dove sono i cavi e gli spinotti? Tranquilli, non si sono dimenticati qualche pezzo, Echo è un potente amplificatore passivo naturale che non necessita di alcuna alimentazione, se non quella dell' iPhone, lettore mp3 o smartphone compatibile, da infilare nell'apposita fessura. La ceramica non è una scelta solo stilistica, questo materiale è in verità anche un ottimo conduttore di onde sonore usato frequentemente come base per i coni di casse hi-fi e nella costruzione di strumenti musicali. La riflessione delle onde sonore che si viene a generare nell'oggetto, amplifica il suono digitale incrementandolo fino a 25 db.
Ogni amplificatore è un pezzo unico, autoprodotto e distribuito dal designer stesso, disponibile in una vasta gamma di colori ed ordinabile via mail scrivendo ad andreafaronidesign@gmail.com. Come dice sempre Faroni, soddisfatto del suo lavoro: “Echo è bellissimo anche in silenzio” ed è proprio vero...ha quella grazia e sinuosità, proprie di un pregiato strumento musicale o di una scultura senza tempo.

Giovanni Tomasini
 
FONTE: dentroCASA - n.193 Dicembre 2015 - PRINCIPEMEDIA Editore