domenica 5 febbraio 2017

Bonsai

Giovanni Tomasini, designer e direttore creativo di Studio7B, presenta "Bonsai" di Isato Prugger.

La parola "Bon-sai" è un termine giapponese che letteralmente significa “Piantato in una coppa” (Bon - vassoio o coppa e Sai - pianta o albero). Il bonsai è strettamente legato al concetto di vita; così come gli alberi e tutti gli elementi in natura si modificano, mutando di giorno in giorno, il bonsai simboleggia il costante cambiamento ed evoluzione del destino, durante il corso dell’esistenza.
Il giovane designer Isato Prugger, un globetrotter, cresciuto in un ambiente multiculturale e laureato al Politecnico di Milano, ha saputo abilmente trasdurre un forte concetto intellettuale in un ottimo oggetto di design.
Il designer Isato Prugger ed il suo "Bonsai"

Questo “Bonsai”, nasce come candeliere, per accogliere un set di candele disegnate sull’archetipo classico di “forma vegetale”; queste si innestano su una base, ispirata alle linee eleganti e delicate dello stile orientale.
Ovviamente l’oggetto non si ferma a questo, è progettato per una seconda vita, mutevole e volutamente non specificata, in modo da adattarsi alle esigenze del possessore: può infatti divenire svuotatasche, centrotavola, organiser per scrivania o vaso portafiori. Non solo un semplice porta candele quindi, ma un oggetto tanto semplice quanto dinamico.
Bonsai è disponibile in diverse colorazioni “in pasta” (non banalmente verniciato) fra le quali anche la “versione urushi” il rosso e nero, tipici della lacca tradizionale giapponese, con diverse sfumature, mai uguali l’una all’altra.
Bonsai - Design: Isato Prugger

Gli aspetti più interessanti, fra quelli riscontrabili nei giovani designer, oltre la proverbiale freschezza di idee; sono la ricerca e l’utilizzo di nuovi materiali e processi produttivi, o la rivisitazione di altri, antichi e dimenticati. Isato Prugger, ha infatti scelto di utilizzare una spettacolare bakelite, caricata all’ 80% con polvere a base di legno o noccioli di oliva. L’eleganza della bakelite, antica plastica sintetizzata nel 1907, è tutt’oggi ineguagliabile; la finitura superficiale lucida ed i grandi spessori, conferiscono inoltre all’oggetto, un peso e look&feel ceramico.

Nessun commento:

Posta un commento