mercoledì 1 novembre 2017

Il design a misura di micio

Giovanni Tomasini, designer e direttore creativo di Studio7B, presenta il progetto Framici della designer Paola Fraboni.

Abbiamo ormai quasi raggiunto un rapporto 1 a 1, fra i cittadini italiani ed i loro animali domestici. Il Bel Paese ne conta infatti circa 60 milioni, per un mercato in crescita, che da recenti dati statistici, schizza oltre i 2 miliardi di euro, fra food e prodotti vari; interessante il fatto che oltre il 50% di questi è da considerarsi dedicato ai gatti, che si ritagliano la fetta più grande in questo business.
La profonda passione per questi adorabili felini domestici, unita ad una buona intuizione imprenditoriale, ha spinto la giovane designer Paola Fraboni, a prodigarsi nella progettazione di una linea dedicata appunto ai gatti, battezzata con il nome “Framici” e composta di tre pezzi.
Il “primo della specie” è Mordicchio, ovvero il primo ad essere stato ingegnerizzato ed autoprodotto. Si tratta di un oggetto “ibrido”, dalla doppia funzione: è sia un appendiabiti per umani che un gioco per gatti.
La designer Paola Fraboni ed il suo Mordicchio
La qualità è palpabile, realizzato in legno massello di frassino, è levigato a mano e finito con cera d’api vergine, un piacere tanto per la vista quanto per il tatto. Appesa con una cordicella, avvolgibile e regolabile, una pallina in legno di betulla, rivestita in cotone naturale e juta; realizzata anch’essa handmade, non mancherà di intrattenere i vostri giocherelloni amici a quattro zampe.
Questo oggetto include in se tutti gli aspetti fondanti della filosofia di Framici e del miglior Made in Italy: l’artigianalità e la cura dei dettagli, resi possibili solo attraverso la lavorazione manuale e l’utilizzo esclusivo di ottimi materiali naturali.
Il prototipo di Mordicchio in legno massello di frassino - Design: Paola Fraboni
Dietro tutto il progetto una sola persona e tutto il suo know-how: Paola Fraboni, product ed interior designer, dal 2014 docente all’Accademia di Belle Arti Laba di Brescia e selezionata nel 2017 per far parte del progetto Makers Hub Brescia, presso il complesso Mo.Ca, dove attualmente risiede con un suo atelier.

Nessun commento:

Posta un commento