venerdì 1 giugno 2018

“Shake the light" un cocktail di luce

Giovanni Tomasini, designer e direttore creativo di Studio7B, presenta l’ultimo progetto di J&Vita Design.

Il Design, è cosa nota, corre su un binario parallelo a quello della moda e dell'arte; il “Ready-made Design" si ispira infatti alla corrente artistica fondata da Duchamp, caratterizzata dall'utilizzo di comuni oggetti, decontestualizzati dal loro ambito o funzione, per diventare qualcosa di completamente diverso.
"Shake the Light" design by J&Vita Design

Il Ready-made non è però da confondersi con l'Upcycling, non si parla di riciclo o riutilizzo di un'oggetto; ma piuttosto della capacità di creare nuovi significati, storie e funzioni attraverso la sua “spregiudicata” e volontaria ricollocazione. Una spregiudicatezza intellettuale, che ha dato i natali a icone del design, come la lampada Falkland di Munari o lo sgabello Mezzadro dei fratelli Castiglioni.
Shake the Light" è un esempio da manuale, di questa estroversa corrente del design contemporaneo. Lo shaker d'acciaio abbandona il bancone del bar per riempirsi di luce; si dischiude, si innalza, rotea e trasla, mixando nell'ambiente i raggi luminosi, che si rifrangono sulla superfice metallica.
Jacopo Fettolini e Viola Sarita Tadini, i fondatori di J&Vita Design

Un progetto nato quasi per gioco, fra un cocktail ed uno schizzo su fogli improvvisati, appoggiati al tavolino di un bar. I protagonisti di questa storia sono l'architetto, problem solving, Jacopo Fettolini e la designer, mente creativa, Viola Sarita Tadini; insieme fondano J&Vita Design ed iniziano la carriera da liberi professionisti. Il loro motto? “Proudly Uncommon”, orgogliosamente non comuni!
La lampada "Shake the Light" disegnata da Jacopo Fettolini e Viola Sarita Tadini

Dopo lunghi studi, l’idea del duo prende forma concreta, in acciaio ed alluminio; lucido il primo e colorato il secondo. In alluminio è realizzata la spina dorsale dell'oggetto, ovvero la struttura portante a binario, che presiede ad ogni regolazione del bulbo illuminante; quest'ultimo si attiva a sfioramento, un tocco di magia, che lascia la forma pura, libera da pulsanti e interruttori.
Un oggetto che nella sua essenzialità riesce ad essere divertente e inaspettato, senza risultare mai fuori luogo, in alcun ambiente della casa.
www.jevita.it

Nessun commento:

Posta un commento